Festa mobile

Ho passato alcuni giorni a Parigi per un periodo di prova in una pasticceria (si, ci saranno GRANDI novità molto presto!) ..quando si è a Parigi si DEVE trovare il tempo di mangiare dessert. E torte. E cioccolatini. E croissant.

Sfortunatamente questa volta sono stata molto impegnata con il lavoro. Oltretutto mi sono dovuta svegliare all’1.30 del mattino (e credetemi, questo non ha aiutato), ma ho comunque trovato il tempo di assaggiare due cosine qua e là.

Sono anche andata a dare un’occhiata ad un negozio di torte “all’inglese”.. (perdonate la qualità della foto!)

Si, è ok (le torte decorate a dire la verità erano davvero belle) ma, capite, dovevo correre a rimpinzarmi di cioccolatini da Patrick Roger.

Se non conoscete Patrick Roger, questo è  quello che dovete sapere:

E’ meraviglioso. E se ancora non ne siete convinti, allora date un’occhiata qui:

Sono sicura che a questo punto sarete innamorati persi. Se vi piacciono le cose ad effetto, Patrick Roger non è solo dotato di un talento incredibile, ma è anche completamente pazzo! Vi sorprenderà con delle sculture di cioccolato in vetrina che cambia di tanto in tanto. Questa volta ho trovato gli ippopotami, la volta scorsa c’era un gorilla. Ma un gorilla talmente bello che mi era venuta voglia di portarmelo a casa ed abbracciarlo!!

L’ultima cosa che dovete sapere a proposito di Patrick Roger  è che il personale è talmente gentile che vi verrà voglia di portare anche loro a casa per abbracciarli.

La prossima tappa è stato un pieno di calorie a La Pâtisserie des Rêves:

Non penso di dover aggiungere molto a questa foto!! Abbiamo assaggiato cioccolata calda con pralina alla nocciola, Paris- Brest (meraviglioso), Saint-Honoré (buono da matti), e una selezione di marshmallows (profumo di bebe’ fra gli altri)

Di passaggio, abbiamo dato un’occhiata alla  Patisserie Viennoise

ma a dire la verità ci siamo passati solamente perchè la nostra destinazione finale era proprio lì di fronte:

Sono davvero felice che i nostri amici ci abbiano raccomandato questo posto! Abbiamo mangiato galettes (crêpes di grano saraceno) e sidro….che cena deliziosa!!!

La prossima volta vi racconterò di altre pasticcerie parigine che adoro..restate sintonizzati e mangiate altra torta!

“Se sei abbastanza fortunato da aver vissuto a Parigi da giovane, allora per il resto della tua vita ovunque andrai, sarà con te. Perche’ Parigi è una festa mobile.”

   Ernest Hemingway – Festa mobile

Advertisements

2 thoughts on “Festa mobile

  1. non conoscevo la frase di Hemingway che condivido totalmente. Io ci ho passato tanto tempo dai 16 anni in poi e per diversi anni a seguireed è sicuramente la città che pi
    ù mi ha segnato. Charme, eleganza, storia, forte personalità un fascino per me unico al mondo.

    Like

What do you think about it? I would like to hear from you!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s