Eataly

Sono appena tornata in Svezia dopo una settimana casa..o forse dovrei dire dopo una settimana a Eataly!

Eataly è un complesso tutto dedicato al cibo e ai prodotti italiani….si, il paradiso!

So che ce ne sono diversi già in giro per il mondo, ma che ci crediate o no, credo sia il primo posto di questo tipo a Roma (gli italiani non sono esperti nell’utilizzare al meglio le loro incredibili risorse!!). Questa è la prima buona ragione per apprezzarlo!

La seconda buona ragione è che questo complesso è stato costruito all’interno di un’enorme costruzione che negli anni ’90 ospitava una stazione ferroviaria, poi rimasta in disuso per più di un decennio. Evviva!

La terza ragione è che in 4 piani è possibile trovare qualunque cosa vi venga voglia di assaggiare quando pensate al cibo italiano…e qui scommetto che la vostra lista sia lunga più o meno come la mia!!

Ho scattato un milione di foto. Cercherò di scegliere solo quelle più significative.

ATTENZIONE! Se siete a dieta, interrompete la lettura immediatamente!

Comincio dalla piadina romagnola, stesa al momento e farcita con formaggi e salumi di prima scelta oppure con della crema spalmabile al cioccolato piemontese…ne ho mangiate un paio per cena..

Proprio lì di fronte c’è la gelateria…

Il gelato è morbido, ghiacciato al momento. Realizzato con prodotti di ottima qualità. Anche il latte utilizzato proviene da mucche da carne, che producono poco latte e di conseguenza latte molto più saporito. Meritava i 50 centesimi in più per la panna montata.

Camminando, si trovano caramelle artigianali…

frutta sciroppata con vera frutta..

pasta artigianale (nella foto vedete solo un decimo della selezione disponibile)

riso, tutto italiano (anche qui, moltiplicate per 10)

e proprio dietro l’angolo la più grande selezione di pomodori pelati e passate che io abbia mai visto!

..con veri pomodori, naturalmente!

Cos’altro serve per un buon piatto di pasta? L’olio…

e se non siete degli esperti, un piccolo aiuto:

C’è anche un mercato di frutta e verdura con prezzi competitivi

..e latticini a KM zero, per diminuire l’inquinamento ed educare il cliente a mangiare locale..

E poi formaggi, salumi, carne, pesce…

A questo punto ero già convinta di poter vivere lì per almeno un paio d’anni..soprattutto dopo aver visto questo..

ma poi, ho visto la cosa più figa di tutte..

Una latteria self-service:

vero latte crudo..La mucca fa il latte, l’allevatore riempie la macchina e tu schiacci il tasto verde. Lattaio+tecnologia..Meraviglioso!!! La bottiglia di vetro costa 50 centesimi e chiaramente, può essere riutilizzata all’infinito. Il latte sa di latte vero, di infanzia, di campagna….così romantico!!

In più l’allevamento non è intensivo, ma anzi, la fattoria è piuttosto piccola e le mucche sono da carne, per cui non sono costrette a produrre molto più latte di quello che produrrebbero normalmente! Evviva!!!

Dappertutto ci sono ristoranti che servono qualunque cosa possiate immaginare, dalla mozzarella (prodotta sul posto), al pesce.

E la pizzeria meritava davvero una chance di sorprendermi..date un’occhiata a questo forno!!

Avrei davvero voluto essere abbastanza forte da fare una foto alla pizza prima di mangiarla… avrei.

L’ho fatta dopo però!!!

Anche la birra era italiana e artigianale.

Cosi come il vino, che ho bevuto per aperitivo..

Lo staff è incredibilmente preparato e conosce alla lettera i prodotti in vendita. Come per esempio questo ragazzo alla sezione vini:

mmm, del resto l’esperienza è il miglior modo di imparare, no?

Era talmente gentile che ho pensato meritasse anche una foto del lato A!

In questo posto enorme, ci si occupa di tutto ciò che riguarda il cibo, quindi  è disponibile anche una libreria e un negozio di attrezzature da cucina, inoltre vengono anche organizzati corsi di gastronomia ed enologia in aule attrezzate.

Quasi tutti i negozi vendono quel che viene prodotto sul posto, come la pasta fresca, ad esempio.

Prodotta sul posto e venduta un metro più in là.

O il pane..

Vi siete innamorati?!?!

Ok, credo sia giunto il momento di smettere di postare foto..ma c’era davvero troppo da vedere!

Se a questo punto vi state chiedendo quanto tempo ci ho passato…non chiedetelo. No, davvero. Ma se siete veramente curiosi di saperlo..la risposta è..non abbastanza!!

Quindi, siete già usciti?

Advertisements

2 thoughts on “Eataly

What do you think about it? I would like to hear from you!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s