Cocoa and marzipan cake with whole pears

[scorrete in basso per la versione in italiano]

“..but I’m still touched by falling leaves
especially those falling on boulevards
especially chestnut leaves
and if kids are around
if it’s sunny
and I’ve got good news for friendship
especially if my heart doesn’t ache
and I believe my love loves me
especially if it’s a day I feel good about people
I’m touched by falling leaves
especially those falling on boulevards
especially chestnut leaves.”

Nazim Hikmet

You gotta love winter.

Especially if you decided to move to Sweden.

Me, I don’t like it, but I have started to appreciate the beauty of it, only since I moved here. Autumn goes so fast, I’m not even sure it is winter already….it is cold, but it is full of yellow, red and orange leaves everywhere and that is magical. Soon, they will be gone and everything will turn white. So I wanted to create a cake that could try to represent this very short period of the year, I hope you get the feeling.

So let’s say: winter is ok, with cake and hot chocolate. Deal?!

Some time ago I found a recipe for a cocoa and marzipan cake on Technicolor kitchen and I have decided to use it to make this cake. I have slightly adapted it and I am very pleased with the result!

torta con pere intere

For the poached pears:

  • 3 medium size pears, I used conference because they are delicious for baking
  • water to cover them, I used 1 liter
  • 25% sugar, I used 250 g.
  • you can add spices or flavours, like citrus peel, I didn’t because I figured out there was enough different flavours! 🙂

Start by taking the core out with the specific tool (the round one, the same that you use to make melon pearls!) from the bottom of the pears. What you want is to change their shape as little as possible. Now peel them and then bring them to boil and cook for about 10 minutes. Tip: boil the water in the kettle first, it will go much faster and it will be easier to avoid overcooking the pears!

For 1 loaf cake:

  • 200 g.  almond paste
  • 200 g. sugar (reduce the quantity, if using marzipan instead than almond paste, as it is sweeter)
  • 220 g. butter
  • 220 g. eggs
  • 4 g. salt
  • 210 g. all purpose flour
  • 45 g. bitter cocoa powder
  • 5 g. baking powder
  • vanilla powder (from the beans, not the chemical white powder! )
  • 120 g. milk
  • sliced almonds, to decorate
  • icing sugar, to decorate

cocoa cake with whole pears

Start with all the ingredients at room temperature.

Prepare the tin by greasing it with butter and dusting it with flour, then turn on the oven and 180 °C.

In a food processor or in a blender combine sugar and almond paste, mix until there are no big pieces of almond paste left. Then mix to the butter and salt and whip with a whisk until nice and airy (if you used the food processor, you can directly add the butter in, it works. The blender though, doesn’t. If you have a mixer, just use the paddle tool for the whole thing.)

Add the eggs a little bit at the time and keep whisking. Then add the flour, cocoa, baking powder and vanilla and mix just until you have a smooth mix. Do not over mix the flour. Add the milk at the end.

Pour a little bit of cake mix on the bottom of the tin, about 2 cm. thick. Place the pears over the mix, I put them straight in a line but you can put them however you want them. Now, if you have it, add the rest of the cake batter with a piping bag, if you don’t have or don’t know how to use a piping bag, do it with a spoon making sure that you reach everywhere.

Sprinkle the almonds on the top and bake for about 1 and half hours, making sure the cake doesn’t get too dark on the top, if it does, lower the temperature of the oven to 160. Always check with a tooth pick that the cake is dry inside before removing it from the oven, consider that the pears will release their juice, so insert the tooth pick far from the pears 😉

Let it cool completely in the tin and then carefully take it out. If you have troubles with it, just place it for a few seconds in hot water and it will help it to come out!

Now slice it and see…the pears are stuffed with cake! Pretty cool, uh?! 😀

torta con pere interecake with whole pears

Happy baking and happy autumnwinter!

“Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
Soprattutto se sono ippocastani
soprattutto se passano dei bimbi
soprattutto se il cielo è sereno
soprattutto se ho avuto, quel giorno,
una buona notizia
soprattutto se il cuore, quel giorno,
non mi fa male
soprattutto se credo, quel giorno,
che quella che amo mi ami
soprattutto se quel giorno
mi sento d’accordo
con gli uomini e con me stesso.
Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
dei viali d’ippocastani.”

Nazim Hikmet 

Bisogna essere amanti dell’inverno.

Specialmente se ci si è trasferiti in Svezia.

A me non piace, ma ho cominciato ad apprezzarne la bellezza da quando mi sono trasferita qui. L’autunno passa talmente veloce che non ho ancora capito se l’inverno poi, è già cominciato… fa freddo, ma le strade sono ancora piene di foglie gialle, rosse e arancioni e questo è davvero magico. Presto, tutto si tingerà di bianco. Così ho voluto cercare di preparare una torta che rappresentasse al meglio questa corta stagione, spero che ne percepiate l’atmosfera.

Ok, diciamo che l’inverno va bene, con torta e cioccolata calda. Affare fatto?!

Qualche tempo fa ho trovato una ricetta di  Technicolor kitchen per una torta con cacao e marzapane e ho deciso di utilizzarla per questo dolce. L’ho leggermente modificata e sono molto contenta del risultato!

torta con pere intere

Per le pere :

  • 3 pere di media dimensione, io usato le conference perché sono deliziose per i dolci!
  • acqua a coprire, io ne ho usata 1 litro
  • 25% zucchero, io ne ho usati 250 g.
  • potete anche aggiungere spezie o aromi, per esempio la scorza degli agrumi. Io non l’ho fatto perchè questa torta ha già molti sapori diversi!

Cominciate togliendo il torsolo della pera con l’apposito utensile (non so se avete presente quello che si usa anche per fare le perle di melone!) partite dal basso- l’idea è quella di togliere il centro cercando di mantenere la forma il più intatta possibile. Pelate poi le pere e portatele a bollore con l’acqua e lo zucchero. Cuocetele per circa 10 minuti. Consiglio: partite già da acqua bollente, farete molto prima ed eviterete di scuocere le pere!

Per una torta in uno stampo da plum cake:

  • 200 g.  pasta di mandorle
  • 200 g. zucchero (riducete la quantità se usate il marzapane al posto della pasta di mandorle, perché è più dolce)
  • 220 g. burro
  • 220 g. uova
  • 4 g. sale
  • 210 g. farina 00
  • 45 g. cacao amaro
  • 5 g. baking powder
  • polvere di vaniglia (realizzata tritando bacche secche!)
  • 120 g. latte
  • mandorle filettate, per decorare
  • zucchero a velo

torta con pere intere

Cominciate con tutti gli ingredienti a temperatura ambiente.

Preparate lo stampo, imburratelo e infarinateo, eliminado la farina in eccesso. Scaldate il forno a 180 °C.

In un food processor (robot da cucina) o frullatore frullate lo zucchero con la pasta di mandorle, fino a che non ci siano più grossi pezzi di pasta. Se avete usato un robot da cucina, aggiungete direttamente il burro e il sale e montate fino ad ottenere un composto bianco e morbido, nel frullatore invece non funziona. Se avete una planetaria invece,  usate la foglia dall’inizio alla fine del procedimento. Aggiungete le uova poco alla volta continuando a montare. Ora aggiungete i restanti ingredienti e mescolate fino a che siano ben incorporati. Fate attenzione a non mescolare più del necessario. Aggiungete per ultimo il latte.

Versate un poco di impasto sul fondo dello stampo, circa due centimetri. Aggiungete le pere, io le ho messe dritte in fila, ma potete anche scegliere un’altra posizione. Poi con l’aiuto di un sac à poche aggiungere il restante impasto intorno alle pere. Se volete potete farlo anche con un cucchiaio, facendo attenzione a riempire per bene tutto lo stampo!

Cospargete di mandorle filettate e infornate per circa un’ora e mezza, facendo comunque la prova stecchino prima di sfornare. Se il dolce dovesse prendere troppo colore in forno, abbassate la temperatura a 160. Abbiate cura di fare la prova stecchino lontano dalle pere, che rilasceranno molto succo! 😉

Lasciate raffreddare completamente prima di sformare, e se doveste avere problemi immergete il fondo dello stampo in acqua calda per pochi minuti, sarà più facile staccare il dolce.

Provate a tagliarlo e vedrete….che le pere sono ripiene di torta! Bello, no?! 😀torta con pere intere

torta con pere intere

Buona merenda e buon autunnoinverno!

Advertisements

17 thoughts on “Cocoa and marzipan cake with whole pears

  1. Fotogenicissima e spettacolare!
    In più io per marzapane e pasta di mandorle ho una vera passione… acasa mia lo mangio solo io, tutti lo trovano troppo stomachevole, io invece potrei farne indigestione 🙂
    Ti abbraccio bella donna!
    PS. Concordo che l’inverno, per essere amato di più, ha bisogno di qualche coccola culinaria… il freddo poi richiede energie da bruciare 😛

    Like

    • infatti, perfino il farmacista mi ha consigliato di mangiare burro per la vitamina D (beh, non ha detto proprio cosi ma scommetto che intendeva proprio questo!! 😛 )
      in questo dolce il sapore del marzapane non e’ tanto forte, piu’ che altro da una bellissima consistenza, quindi magari anche in famiglia apprezzerebbero! 🙂
      grazie della visita e un abbraccio a te! ❤

      Like

  2. Eh no, non vale. sabato scorso stavo pulendo la dispensa e ho buttato via la pasta di mandorle perchè non sapevo cosa farci e mi ero rotta le balle di averla tra i piedi ed ora tu pubblichi questa??? E io ora come faccio? uso lo stesso peso di farina di mandorle?

    Like

    • ooops! non e’ che per caso in dispensa hai un po’ di mandorle che ti avanzano e te la fai da sola?! 🙂 altrimenti io userei pari peso di farina di mandorle (meglio se fatta in casa) e aumenterei un po’ lo zucchero-la pasta di mandorle ne contiene quasi 50 % …e magari anche un poco il burro! verra’ una cosa diversa di consistenza, ma secondo me sempre buona! 🙂 …comunque se la rifai, fammi sapere!

      Like

  3. Mi piace l’inverno del nord, quello profumato di marzapane e di cannella, di vin brulè e di salsicce, quello con l’aria gelida e con i centri urbani che pullulano di gente che passeggia, con i negozi illuminati sempre affollati e con i bimbi in tuta da sci che giocano nei parchi a dispetto del clima. Questo dolcino lo rappresenta appieno, è spettacolare nell’estetica e io per il marzapane ci vado matta…promosso a pieni voti!
    Un abbraccio 🙂

    Like

  4. Che spettacolo Sere, la tua torta è più bella perfino della poesia che hai messo…come stai? In questi giorni ti ho pensato spesso. Non mi piace mettermi in mezzo a tanti commenti perchè a volte poi si perde il senso di ciò che mi dice, ma mi sono letta ciò che hai scritto tu e le altre, sono state tanto carine e brave che dire la mia era superfluo. Sei speciale. Non permettere a nessuno di spegnere l’arancione acceso delle tue foglie autunnali troppo presto, nemmeno a te stessa. L’amore vince su tutte le cose Serena, me lo sono anche tatuato su un braccio.
    Ti stringo
    Berry

    Like

What do you think about it? I would like to hear from you!

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s