The ultimate swedish cinnamon roll recipe

[scorrete in basso per la versione in italiano]

As you probably know by now, lately I have been conducting a research on Kanelbullar (Swedish cinnamon rolls). I mean, it’s kind of compulsory for a pastry chef that moves to Sweden, right? So, my research basically consisted in baking and eating, eating and baking, until I managed to find the perfect roll.

Right before Christmas, I found an amazing recipe from Call me cupcake , one of my favourite blogs. Look no further, we have a winner!

I made this a few times already and it has always been a huge success.

I’ve used it to make a wreath as a Christmas present, but it works just as fine to make little rolls.

The recipe is a mix between two swedish classics: the cinnamon rolls, and the saffron buns. I actually prefer the version with the saffron and the orange, but if you want, you can use just cinnamon and cardamom for the original Kanelbulle taste.

I made just a few changes, but the original recipe is delicious as it is, and you can find it here.

Here is what you need to make 1 wreath:

Ingredients for the dough:

  • 12 g fresh yeast or 4 gr. dehydrated yeast
  • 40 g butter
  • 1/2 cup (125 ml) milk
  • 1/2 g saffron
  • 25 g granulated sugar
  • 1/4 tsp salt
  • 1 tsp cardamom
  • 200 g all purpose flour

For the filling: 

  • 50 g softened butter
  • 25 g granulated sugar
  • 1/2 tbsp cinnamon
  • 1/4 tsp cardamom
  • 1 tsp vanilla powder
  • the zest from 1 orange
  • Pinch of salt

For the egg wash: 

  • 1 egg
  • 2 tbsp cream
  • a pinch of sea salt

Method:

Sprinkle the yeast in a bowl.

Melt the butter in a saucepan with the spices, to release the flavour.

Add the milk and check the temperature. When it reaches 28°C, pour it over the yeast and dissolve.

Now add the sugar and half of the flour. Mix a little, then add the salt and the rest of the flour.

Work the dough until is smooth and elastic, and leave it to proof  in the bowl, loosely covered with cling film, in a warm place but not too hot (never on the radiator!) for about 1 hour.

Meanwhile, mix all the ingredients for the filling and set aside.

When the dough has doubled in size, dust the table with flour and roll it out to a rectangle of 55×25 cm. Spread with the filling mixture and start rolling lengthwise. Now, if you want to make rolls, just put the log in the fridge for a little bit and then cut slices about 2 cm thick. If you want to continue with the wreath, keep reading.

With a sharp knife, cut the log in 2, lengthwise, starting from about 5 cm from the extremity (I find this easier, rather than having 2 loose halves, and you won’t need to join the two parts back together afterwards). Twist, with the filling layers facing up, and transfer onto a baking tray covered with baking paper. Join the two extremities together to form a wreath. Cover loose with cling film again and leave to proof until it doubles in size again and heat the oven to 200°C.

When ready to bake, brush the wreath with the egg wash and sprinkle with sugar.

Bake for about 15-20 minutes.

Decorate as you like. As I used this as a Christmas present, this is how I have done it:

Of course you can decorate it as you prefer…just use your imagination!

I hope you will enjoy this recipe as much as I do!

Happy baking!

Come probabilmente già sapete, ultimamente ho condotto una ricerca per trovare il Kanelbulle (girella alla cannella svedese ) ideale. Mi sembra obbligatorio, per una pasticciera che si trasferisce in Svezia! La mia ricerca in buona sostanza consisteva in 2 fasi: la preparazione, e l’abbuffata, fino a trovare la girella perfetta.

Poco prima di Natale, mi sono imbattuta in una fantastica ricetta del blog  Call me cupcake , uno dei miei blog preferiti. Non c’è bisogno di guardare altrove, abbiamo un vincitore!

Ho già realizzato questa ricetta parecchie volte ed ha sempre riscontrato un grande successo. L’ho usata per preparare una corona da regalare a Natale, ma va benissimo anche per delle piccole girelle.

Questa ricetta è un mix di due classici svedesi: le girelle alla cannella, e i panini dolci allo zafferano. I preferisco la versione con lo zafferano e l’arancia, ma, per l’originale kanelbulle, avrete bisogno soltanto di cardamomo e cannella.

Ho apportato solo qualche piccolo cambiamento alla ricetta originale, che va benissimo anche così com’è, e la potete trovare in inglese qui.

Ecco cosa vi occorre per una ciambella:

Ingredienti per la pasta:

  • 12 g lievito fresco oppure 4 gr. lievito disidratato
  • 40 g burro
  • 1/2 tazza (125 ml) latte
  • 1/2 g zafferano
  • 25 g zucchero
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino cardamomo
  • 200 g farina 00

Per il ripieno:

  • 50 g burro morbido
  • 25 g zucchero
  • 1/2 cucchiaio di cannella
  • 1/4 cucchiaino di cardamomo
  • 1 cucchiaino di polvere di vaniglia
  • le zeste di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale

Per dorare:

  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di panna
  • 1 pizzico di fior di sale

Metodo:

Sbriciolate il lievito in una ciotola.

In un pentolino, scaldate il burro con le spezie, per cominciare a far uscire gli aromi. Aggiungete il latte freddo e controllate la temperatura. Arrivati a 28°C, versate sul lievito e scioglietelo bene.

Aggiungete lo zucchero e la metà della farina, mescolate, poi aggiungete il sale e la restante farina.

Lavorate fino ad ottenere un impasto elastico e liscio. Coprite con della pellicola senza schiacciare l’impasto e lasciatelo lievitare, nella ciotola, in un posto tiepido ma non caldo (mai sul termosifone!) per circa un’ora.

Nel frattempo, mescolate tutti gli ingredienti per il ripieno e mettete da parte.

Quando l’impasto sarà duplicato in volume, spolverate una superficie di farina e stendetelo fino a formare un rettangolo di 55×25 cm. Con l’aiuto di una spatola stendete la farcia e cominciate ad arrotolare per la lunghezza (per ottenere un rotolo lungo 55 cm). Ora, se volete realizzare delle girelle, mettete il rotolone nel frigo per qualche minuto e poi tagliate delle fette di circa 2 cm di spessore. Se invece volete continuare con la ciambella, proseguite la lettura.

Con un coltello affilato, tagliate il rotolo a metà, sempre nel senso della lunghezza, partendo da circa 5 cm sotto l’estremità ( trovo questo sistema più facile, piuttosto che avere due metà separate da intrecciare, e oltretutto in questo modo eviterete di doverle rimettere insieme successivamente). Intrecciate le due metà, mantenendo gli strati di cannella ben visibili, verso l’alto. Trasferite la treccia su una placca coperta di carta da forno e unite le due estremità per formare la corona. Coprite senza schiacciare con la pellicola, lasciate a lievitare e nel frattempo accendete il forno a 200 °C.

Quando sarà pronta per essere infornarnata, spennellate con il mix per dorare e spolverate di zucchero semolato.

Cuocete per circa 15-18 minuti.

Decorate come preferite. Io l’ho usata come regalo di Natale, quindi l’ho decorata così:

Chiaramente voi decoratela come più vi piace…usate la fantasia!

Spero che questa ricetta vi piacerà tanto quanto piace a me!

Happy baking!

Advertisements

Happy birthday – happy husband

My husband turned 38  yesterday!

Of course I made super cool plans to celebrate during the weekend, and of course I had to change them last minute.

I had this idea for a cake, but instead than making it in 3 days as planned, I had to improvise and do it in 1 afternoon.

Ok so, the lesson here is “NEVER MAKE A CAKE WHEN YOU ARE IN RUSH”. And when you do anyway, in that funny moment when you hate the world and you feel like throwing the whole thing from the window…just remember that I actually told you so!

And that is exactly what I said to myself while the little evil cake was collapsing here, there and everywhere….I TOLD YOU SO!

Well, let’s start from the end: the result.

It was supposed to be an iced cake, but as you probably know if you like to make decorated cakes, to cut and fill  with ganache a cake that has just being baked is like mission impossible!

I  just like to be honest: some cakes are a big mess..this definitely was for me, and although it was far from being straight after I finished it, I have to admit I’m pretty proud with how I managed an almost guaranteed disaster, and I can also say that it was super delicious: caramel mud cake, with milk chocolate ganache and caramelized pecan nuts with sea salt. Believe me when I say YUM. Most importantly, I made my husband happy, and considering how happy he makes me….it’s the biggest satisfaction!

So here is a little recipe for the next time you decide to caramelize nuts:

Ingredients: 

  • 175 gr. sugar
  • 55 gr. water
  • 500 gr. nuts of your choice
  • a touch of butter (optional)
  • sea salt (optional)

Method:

Cook the water and sugar together. When the syrup reaches a temperature of 116°C  add the nuts (roughly chopped gives a better result). At this stage the sugar will cool down and will look really funny. Don’t panic, keep cooking and don’t forget to stir all the time. Cook until the caramel gets a nice dark colour. At this point add a tiny piece of butter: this will make them shiny and easier to separate. Sprinkle with sea salt if you want.

Pour on a sheet of baking paper and let cool.

Eat like there’s no tomorrow and no such thing called diet 🙂

Mio marito ha compiuto 38 anni ieri!

Naturalmente avevo un piano fantasticoper festeggiare durante il weekend, e naturalmente ho dovuto cambiarlo all’ultimo minuto.

Avevo in testa questa idea per una torta, ma invece di realizzarla in tre giorni come da programma, mi è toccato improvvisare, e fare tutto in un pomeriggio.

Ok, la lezione del giorno è questa: ” MAI PREPARARE UNA TORTA QUANDO ANDATE DI FRETTA”. E quando lo farete comunque, nell’inevitabile momento in cui odierete tutto il mondo e vorrete buttare tutto dalla finestra, ricordatevi che io ve l’avevo detto!

Ed è esattamente quello che mi sono detta ieri, mentre la piccola diabolica torta in questione collassava a destra e a sinistra…. TE L’AVEVO DETTO IO!

Doveva essere una torta decorata in pasta di zucchero, ma come probabilmente saprete, se anche voi preparate torte del genere, tagliare e farcire di ganache una torta che è da poco uscita dal forno è praticamente una missione impossibile!

Bisogna essere onesti: certe torte, sono davvero un gran casino…questa lo è stata per me, e anche se, una volta finita, era tutto fuorchè dritta, devo ammettere che sono molto fiera di essere riuscita a salvare un disastro quasi assicurato, e devo anche dire che il risultato è stato davvero delizioso: mud cake al caramello, con ganache al cioccolato al latte e noci pecan caramellate con fior di sale.

Credetemi quando dico SLURP! La cosa più importante è che mio marito è stato felice, e, considerato quando lui rende felice me, mi sembra la più grande ricompensa.

Ecco una piccola ricetta per la prossima volta che vi verrà in mente di preparare delle noci caramellate.

Ingredienti:

  • 175 gr. zucchero
  • 55 gr. acqua
  • 500 gr. noci a scelta (nocciole, mandorle, noci di macadamia ecc.)
  • un fiocco di burro (facoltativo)
  • fior di sale (facoltativo)

Metodo:

Cuocete lo zucchero e l’acqua insieme. Quando lo sciroppo sarà ad una temperatura di 116 °C aggiungete le noci (preferibilmente tagliate grossolanamente). A questo punto lo zucchero si raffredderà e assumerà un aspetto preoccupante. Niente panico, continuate a cuocere, e non dimenticatevi di mescolare continuamente. Cuocete il tutto finchè il caramello non assumerà un bel colore intenso. Ora aggiungete un fiocco di burro, questo renderà le noci lucide e più facili da separare. Aggiungete un pizzico di fior di sale, se avete deciso di usarlo.

Versate su un foglio di carta da forno e lasciate raffreddare.

Mangiate, come se non ci fosse un domani e non esistesse quella strana cosa chiamata DIETA 🙂