Lussekatter – flavours of Christmas in Sweden

“Now ‘neath the silver moon Ocean is glowing,
O’er the calm billows, soft winds are blowing.
Here balmy breezes blow, pure joys invite us,
And as we gently row, all things delight us.
Hark, how the sailor’s cry joyously echoes nigh:
Santa Lucia, Santa Lucia!
Home of fair Poesy, realm of pure harmony,
Santa Lucia, Santa Lucia!” 

[scorrete in basso per la versione in italiano]

lussekatter

I never liked Christmas. I was like the grinch in a sea of Santas. But here in Sweden the atmosphere is really magic and eventually quite contagious….I’ve been living here for 1 year only and I’m totally in love with all things Christmas now! 🙂

Before Christmas comes St. Lucy on the 13rd December and the celebrations for this day are very popular. The traditions are various, but I go directly to the one I love the most: FOOD. You can find lussekatter everywhere here, but the homemade ones are way better. So here is a great recipe for you all, enjoy a little bit of the Swedish Christmas anywhere you are!

lussekatter

Lussekatter {sweet saffron buns}
From Call me cupcake 

makes about 30 small buns.

  • 12 g. dehydrated yeast (or 50 g. fresh)
  • 1 g. saffron
  • 800 g. flour
  • 200 g. butter
  • 300 g. milk
  • 180 g. sugar
  • 3 g. salt
  • 1 egg
  • 200 gr. cream
  • a handful of raisins (I soaked them in Tio Pepe wine)
  • the zest of 1/2 orange, finely grated (this is unconventional, but I really think it works perfectly in the recipe!)

one egg and a dash of cream or milk to brush.

Start by soaking the raisins, if you want to. Melt the butter with the saffron, then add the milk and cream and check the temperature, you need it at about 30 °C. If you don’t have a thermometer, just wait until it’s room temperature. Sprinkle the yeast in a big bowl and add the milk+butter mix. Add the sugar, the egg and part of the flour. Mix and then add the salt. Add the rest of the flour and knead. You will see that the dough it’s really moist and fat, so I find it easier to knead it directly in the bowl, to avoid adding too much flour. Leave to proof until doubled in size covered with loose cling film.

Then pour it on a surface dusted with flour and knead really quickly, don’t over-knead it or it will get elastic and you will need to leave it to rest again before you can shape it. Make little S shaped buns and leave them to proof again on a tray lined with baking paper, remembering to leave some space between a bun and the other, as they will grow!

Once they are puffy (about 30-45 mins) decorate them with 2 raisins, brush them with the egg and cream and bake them in the middle of the oven at 220 °C for about 10 minutes or until golden underneath.

Remember to freeze immediately the ones you don’t want to eat as they dry out very quickly. I recommend you try them with a cup of hot chocolate, for me is the best combination!

TIP: you can use this dough to make an edible gift like this.

I wish you all a lovely Christmas!

lussekatter

“Sul mare luccica l’astro d’argento.
Placida è l’onda, prospero è il vento.
Venite all’agile barchetta mia,
Santa Lucia! Santa Lucia!
Con questo zeffiro, così soave,
Oh, com’è bello star sulla nave!
Su passegieri, venite via!
Santa Lucia! Santa Lucia!
In fra le tende, bandir la cena
In una sera così serena,
Chi non dimanda, chi non desia.
Santa Lucia! Santa Lucia!
Mare sì placida, vento sì caro,
Scordar fa i triboli al marinaro,
E va gridando con allegria,
Santa Lucia! Santa Lucia!”

lussekatter

Devo ammettere che il Natale non mi è mai piaciuto. Ma qui in Svezia l’atmosfera è davvero magica e a questo punto direi anche contagiosa, visto che vivo qui da poco più di anno e già ho cambiato idea, adoro tutto ciò che è natalizio! 🙂

Prima di Natale però c’è la festa di Santa Lucia, il 13 dicembre e le celebrazioni per questa festa qui sono davvero popolari. Le tradizioni sono tante ma io passo direttamente a quella che mi interessa di più: IL CIBO. In questi giorni si vedono Lussekatter ovunque, ma quelli fatti a casa sono tutta un’altra cosa. Così eccovene una ricetta fantastica, perché possiate assaporare un po’ del Natale svedese ovunque voi siate!

lussekatter

Lussekatter {panini dolci allo zafferano}
da Call me cupcake 

ricetta per circa 30 panini di dimensione medio-piccola

  • 12 g. lievito di birra disidratato (oppure 50 g. di lievito di birra fresco)
  • 1 g. zafferano
  • 800 g. farina
  • 200 g. burro
  • 300 g. latte
  • 180 g. zucchero
  • 3 g. sale
  • 1 uovo
  • 200 gr. panna
  • una manciata di uva passa (la mia ammollata in Tio Pepe)
  • la scorza di mezza arancia grattugiata finemente (la ricetta originale non la prevede, ma secondo me ci sta benissimo!)

un uovo e un goccio di panna o latte per dorare.

Cominciate mettendo a bagno l’uvetta, se avete deciso di farlo. Fondete il burro con lo zafferano e poi aggiungete il latte e la panna. Controllate la temperatura: dovrete utilizzarlo a 30° C circa. Se non avete un termometro aspettate ed utilizzate il composto a temperatura ambiente. Disponete il lievito in una ciotola capiente e versatevi il composto di latte e burro. Aggiungete o zucchero, l’uovo e un poco di farina e mescolate. Aggiungete il sale e la restnte farina e lavorate fino ad ottenere un impasto liscio. Noterete che l’impasto è molto umido e grasso, quindi io ho l’abitudine di lavorarlo direttamente nella ciotola per evitare di dover aggiungere troppa farina. Copritelo con della pellicola a contatto con la superficie della pasta e lasciatelo lievitare fino al radoppio della dimensione. A questo punto rovesciatelo su una superficie infarinata e lavoratelo velocemente, evitate di lavorarlo in eccesso o la pasta diventerà elastica e sarà necessario farla riposare di nuovo prima di poter formare i panini. Formate dei panini a forma di S e disponeteli su una placca coperta di carta da forno, ben distanziati l’uno dall’altro. Una volta lievitati (ci vorranno all’incirca 30-40 minuti), spennellateli con l’uovo mescolato alla panna e decorateli con 2 uvette per panino.

Informate a 220°C per circa 10 minuti o comunque fino a che siano ben dorati alla base.

Ricordatevi di congelare immediatamente quelli che non vorrete consumare subito dato che si seccano velocemente. Io vi consiglio di provarli con una tazza di cioccolata calda, per me è la combinazione perfetta!

PS: potete utilizzare questa ricetta per realizzare dei regalini come questo

Vi auguro un fantastico Natale!

Advertisements

The ultimate swedish cinnamon roll recipe

[scorrete in basso per la versione in italiano]

As you probably know by now, lately I have been conducting a research on Kanelbullar (Swedish cinnamon rolls). I mean, it’s kind of compulsory for a pastry chef that moves to Sweden, right? So, my research basically consisted in baking and eating, eating and baking, until I managed to find the perfect roll.

Right before Christmas, I found an amazing recipe from Call me cupcake , one of my favourite blogs. Look no further, we have a winner!

I made this a few times already and it has always been a huge success.

I’ve used it to make a wreath as a Christmas present, but it works just as fine to make little rolls.

The recipe is a mix between two swedish classics: the cinnamon rolls, and the saffron buns. I actually prefer the version with the saffron and the orange, but if you want, you can use just cinnamon and cardamom for the original Kanelbulle taste.

I made just a few changes, but the original recipe is delicious as it is, and you can find it here.

Here is what you need to make 1 wreath:

Ingredients for the dough:

  • 12 g fresh yeast or 4 gr. dehydrated yeast
  • 40 g butter
  • 1/2 cup (125 ml) milk
  • 1/2 g saffron
  • 25 g granulated sugar
  • 1/4 tsp salt
  • 1 tsp cardamom
  • 200 g all purpose flour

For the filling: 

  • 50 g softened butter
  • 25 g granulated sugar
  • 1/2 tbsp cinnamon
  • 1/4 tsp cardamom
  • 1 tsp vanilla powder
  • the zest from 1 orange
  • Pinch of salt

For the egg wash: 

  • 1 egg
  • 2 tbsp cream
  • a pinch of sea salt

Method:

Sprinkle the yeast in a bowl.

Melt the butter in a saucepan with the spices, to release the flavour.

Add the milk and check the temperature. When it reaches 28°C, pour it over the yeast and dissolve.

Now add the sugar and half of the flour. Mix a little, then add the salt and the rest of the flour.

Work the dough until is smooth and elastic, and leave it to proof  in the bowl, loosely covered with cling film, in a warm place but not too hot (never on the radiator!) for about 1 hour.

Meanwhile, mix all the ingredients for the filling and set aside.

When the dough has doubled in size, dust the table with flour and roll it out to a rectangle of 55×25 cm. Spread with the filling mixture and start rolling lengthwise. Now, if you want to make rolls, just put the log in the fridge for a little bit and then cut slices about 2 cm thick. If you want to continue with the wreath, keep reading.

With a sharp knife, cut the log in 2, lengthwise, starting from about 5 cm from the extremity (I find this easier, rather than having 2 loose halves, and you won’t need to join the two parts back together afterwards). Twist, with the filling layers facing up, and transfer onto a baking tray covered with baking paper. Join the two extremities together to form a wreath. Cover loose with cling film again and leave to proof until it doubles in size again and heat the oven to 200°C.

When ready to bake, brush the wreath with the egg wash and sprinkle with sugar.

Bake for about 15-20 minutes.

Decorate as you like. As I used this as a Christmas present, this is how I have done it:

Of course you can decorate it as you prefer…just use your imagination!

I hope you will enjoy this recipe as much as I do!

Happy baking!

Come probabilmente già sapete, ultimamente ho condotto una ricerca per trovare il Kanelbulle (girella alla cannella svedese ) ideale. Mi sembra obbligatorio, per una pasticciera che si trasferisce in Svezia! La mia ricerca in buona sostanza consisteva in 2 fasi: la preparazione, e l’abbuffata, fino a trovare la girella perfetta.

Poco prima di Natale, mi sono imbattuta in una fantastica ricetta del blog  Call me cupcake , uno dei miei blog preferiti. Non c’è bisogno di guardare altrove, abbiamo un vincitore!

Ho già realizzato questa ricetta parecchie volte ed ha sempre riscontrato un grande successo. L’ho usata per preparare una corona da regalare a Natale, ma va benissimo anche per delle piccole girelle.

Questa ricetta è un mix di due classici svedesi: le girelle alla cannella, e i panini dolci allo zafferano. I preferisco la versione con lo zafferano e l’arancia, ma, per l’originale kanelbulle, avrete bisogno soltanto di cardamomo e cannella.

Ho apportato solo qualche piccolo cambiamento alla ricetta originale, che va benissimo anche così com’è, e la potete trovare in inglese qui.

Ecco cosa vi occorre per una ciambella:

Ingredienti per la pasta:

  • 12 g lievito fresco oppure 4 gr. lievito disidratato
  • 40 g burro
  • 1/2 tazza (125 ml) latte
  • 1/2 g zafferano
  • 25 g zucchero
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino cardamomo
  • 200 g farina 00

Per il ripieno:

  • 50 g burro morbido
  • 25 g zucchero
  • 1/2 cucchiaio di cannella
  • 1/4 cucchiaino di cardamomo
  • 1 cucchiaino di polvere di vaniglia
  • le zeste di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale

Per dorare:

  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di panna
  • 1 pizzico di fior di sale

Metodo:

Sbriciolate il lievito in una ciotola.

In un pentolino, scaldate il burro con le spezie, per cominciare a far uscire gli aromi. Aggiungete il latte freddo e controllate la temperatura. Arrivati a 28°C, versate sul lievito e scioglietelo bene.

Aggiungete lo zucchero e la metà della farina, mescolate, poi aggiungete il sale e la restante farina.

Lavorate fino ad ottenere un impasto elastico e liscio. Coprite con della pellicola senza schiacciare l’impasto e lasciatelo lievitare, nella ciotola, in un posto tiepido ma non caldo (mai sul termosifone!) per circa un’ora.

Nel frattempo, mescolate tutti gli ingredienti per il ripieno e mettete da parte.

Quando l’impasto sarà duplicato in volume, spolverate una superficie di farina e stendetelo fino a formare un rettangolo di 55×25 cm. Con l’aiuto di una spatola stendete la farcia e cominciate ad arrotolare per la lunghezza (per ottenere un rotolo lungo 55 cm). Ora, se volete realizzare delle girelle, mettete il rotolone nel frigo per qualche minuto e poi tagliate delle fette di circa 2 cm di spessore. Se invece volete continuare con la ciambella, proseguite la lettura.

Con un coltello affilato, tagliate il rotolo a metà, sempre nel senso della lunghezza, partendo da circa 5 cm sotto l’estremità ( trovo questo sistema più facile, piuttosto che avere due metà separate da intrecciare, e oltretutto in questo modo eviterete di doverle rimettere insieme successivamente). Intrecciate le due metà, mantenendo gli strati di cannella ben visibili, verso l’alto. Trasferite la treccia su una placca coperta di carta da forno e unite le due estremità per formare la corona. Coprite senza schiacciare con la pellicola, lasciate a lievitare e nel frattempo accendete il forno a 200 °C.

Quando sarà pronta per essere infornarnata, spennellate con il mix per dorare e spolverate di zucchero semolato.

Cuocete per circa 15-18 minuti.

Decorate come preferite. Io l’ho usata come regalo di Natale, quindi l’ho decorata così:

Chiaramente voi decoratela come più vi piace…usate la fantasia!

Spero che questa ricetta vi piacerà tanto quanto piace a me!

Happy baking!