Rose is a rose is a rose

[scorrete in basso per la versione in italiano]

“Rose is a rose is a rose is a rose.

Loveliness extreme.

Extra gaiters.

Loveliness extreme.

Sweetest ice-cream.”

[Gertrude Stein, Sacred Emily]

How about you press play, and keep reading while listening to some good music?:)

Tomorrow is mother’s day, at least in Italy, and I want to tell you about this feminine, delicate, scented cake, that I made for this occasion.

This is for my mum, to tell her that she is special and I love her very much.

cake 2.jpg

White Rose Cake 

Ingredients for a 16 cm cake:

  • 225 gr. flour
  • 10 gr. baking powder
  • 4 gr. di salt
  • 6 egg whites
  • 225 gr. unsalted butter
  • 225 gr. sugar
  • 60 gr. greek yogurt
  • 60 gr. milk
  • 2 or 3 tbs rose water (it is always better to taste, because depending on your rose water or oil, this amount may vary)
  • vanilla powder or grains of a vanilla bean
  • edible rose petals

For the frosting:

  • 300 gr cream cheese
  • 170 gr. sugar
  • 400 gr. whipped cream
  • edible rose petals
  • 2 or 3 tbs rose water
  • fresh strawberries, diced.

Method:

Bring the butter to room temperature and beat it with the sugar, until white and airy. Add the vanilla and the rose water, then the salt, the yogurt and the milk.

Now warm up a little the egg whites in the microwave and add them little by little to the mix. If it splits, no panic! This only means that the whites were too cold, so all you need to to is warm up the mix a little (not to much, or all the nice air bubbles will collapse) and it will go back together. If you are using a mixer, just heat up the bowl, or just bring it near the stove, keep mixing and have faith! 🙂

Now add the flour previously sifted together with the baking powder, mixing by hand, with a rubber spatula.

If you have them, add also the petals. If you couldn’t find fresh ones, you can always use dried ones like I did:

mix.jpg.jpg

Line a mould with baking paper, making sure that on the sides, the paper is a few centimeters higher than the mould.

Bake in a pre-heated oven at 180° C for about 45 minutes, but always check with a skewer.

For the frosting:

Whip the cream. On a side, bring the cheese to room temperature, and whisk it with the sugar and the rose water until nice and smooth. Add a little part of the cream, and mix well to adjust the consistency. Then take a rubber spatula and fold in the rest of the cream. If you want, add some rose petals here too.

When the cake is completely cold, or even better the day after, cut it in 3 layers and brush it with some syrup, made of one part of strawberry jam and one part of boiling water. If you have it, place it on a cake board of the same size of the cake. Fill it with some cream and fresh strawberries and cover it with cream, using a turntable if you happen to have one.

naked.jpg

If you want you can even leave it like that…naked! I decorated it with some rose petals.

cake 1.jpg

And this is the result!
cake with text cool

To all the mums and grandmothers out there, I wish you a wonderful day,  hopefully spent with your families!

Happy baking 🙂

Felicità…

“C’è un’ape che se posa su un bottone de rosa: lo succhia e se ne va… tutto sommato, la felicità è una piccola cosa.”

[Trilussa, Felicità]

 

Che ne dite di premere play, e continuare la lettura con questo bellissimo sottofondo?

http://www.youtube.com/watch?v=uJOxQEM3rXY

Domani è la festa della mamma, e io vi racconto di questo dolce femminile, delicato e profumato che ho preparato per questa occasione.

Mamma, se leggerai questo post, sappi che questo dolce è per te. Mi manchi tanto e ti voglio bene, anche se non te lo dico mai!

White Rose Cake 

Ingredienti per una torta da 16 cm:

  • 225 gr. farina 00
  • 10 gr. baking powder
  • 4 gr. di sale
  • 6 albumi d’uovo
  • 225 gr. burro non salato
  • 225 gr. zucchero
  • 60 gr. di yogurt greco
  • 60 gr. latte
  • 2 o 3 cucchiai di acqua di rose (è sempre meglio assaggiare, perchè a seconda dell’aroma che utilizzerete, la quantità puo’ variare)
  • polvere o semini di vaniglia
  • petali di rosa eduli q.b

Per il frosting:

  • 300 gr di formaggio bianco tipo Philadelphia
  • 170 gr. zucchero
  • 400 gr. panna fresca da montare
  • petali di rosa eduli q.b
  • 2 o 3 cucchiai di acqua di rose
  • fragole fresche tagliate a pezzettini

Metodo:

Portate il burro a temperatura ambiente e montatelo con lo zucchero e la vaniglia, fino a renderlo bianco e spumoso (il l’ho fatto a mano, quindi ho riscaldato in microonde una parte del burro per poter faticare di meno!). Aggiungete il sale, lo yogurt, il latte e l’acqua di rose e mescolate. Incorporate poco alla volta gli albumi leggermente intiepiditi al microonde. A questo punto, forse, noterete che l’impasto si separa. Niente panico! Questo accade quando aggiungiamo all’impasto dei liquidi (in questo caso gli albumi) troppo freddi, e non riescono ad incorporarsi al burro. Basterà semplicemente riscaldare un pochino il tutto – non troppo, o le bolle d’aria incorporate montando si sgonfieranno! – continuando a mescolare, e tutto tornerà a posto! Come fare? Semplice, se mescolate a mano, mettetevi vicino ad un fornello accesso, se mescolate in planetaria utilizzate un cannello di quelli per caramellare lo zucchero..e abbiate fiducia, tutto tornerà magicamente a posto!

A questo punto incorporate la farina precedentemente setacciata insieme al lievito, mescolando dal basso verso l’alto con una marisa.

Se siete riusciti a reperirli, aggiungete ora anche i petali di rosa. In mancanza di petali freschi, potete utilizzare quelli secchi, come ho fatto io.

Foderate una tortiera da 16 cm con carta da forno, facendo attenzione che sui lati la carta superi in altezza il bordo della tortiera di qualche centimetro.

Infornate in forno preriscaldato a 180° C per circa 45 minuti, ma fate comunque la prova dello stecchino!

Io di solito cuocio sempre la torta il giorno prima di decorarla, per avere maggiore facilità nel tagliarla. In ogni caso fatela raffreddare completamente prima di farcirla.

Per il frosting:

Montate la panna. A parte, portate il formaggio a temperatura ambiente e mescolatelo bene allo zucchero e all’acqua di rose con una frusta, fino ad ottenere un composto ben liscio. Aggiungete una piccola parte della panna e mescolate energicamente. Ora mettete da parte la frusta, prendete la marisa ed incorporate la restante panna mescolando dal basso verso l’alto. Se volete, aggiungete dei petali di rosa.

Quando la torta sarà fredda, tagliatela in 3 strati e, se lo avete a disposizione, mettetela su un sottotorta della stessa dimensione. Realizzate una bagna con marmellata di fragola setacciata e acqua bollente in parti uguali e spennellate i tre strati (io questo passaggio l’ho saltato perchè non sapevo se era o meno concesso, ma a voi lo consiglio!). Distribuite bene la crema e i dadini di fragola.

Se lo avete, posizionate la torta su un tavolo rotante e ricopritela di crema.

Volendo, potete anche lasciarla così, nuda! Io però l’ho decorata con dei petali di rosa.

Ed ecco il risultato!

cake 2.jpg

Con questo dolce partecipo a ReCake 8, quindi come al solito ho seguito fedelmente la ricetta proposta, cercando di modificarla il meno possibile.

locandina rose

Per conoscere meglio ReCake, o perchè no, per unirvi a noi, cliccate qui.

A tutte le mamme, auguro di passare una bellissima giornata in compagnia dei vostri figli e nipoti!

Happy Baking! 🙂

 

 

 

 

Advertisements

Happy birthday – happy husband

My husband turned 38  yesterday!

Of course I made super cool plans to celebrate during the weekend, and of course I had to change them last minute.

I had this idea for a cake, but instead than making it in 3 days as planned, I had to improvise and do it in 1 afternoon.

Ok so, the lesson here is “NEVER MAKE A CAKE WHEN YOU ARE IN RUSH”. And when you do anyway, in that funny moment when you hate the world and you feel like throwing the whole thing from the window…just remember that I actually told you so!

And that is exactly what I said to myself while the little evil cake was collapsing here, there and everywhere….I TOLD YOU SO!

Well, let’s start from the end: the result.

It was supposed to be an iced cake, but as you probably know if you like to make decorated cakes, to cut and fill  with ganache a cake that has just being baked is like mission impossible!

I  just like to be honest: some cakes are a big mess..this definitely was for me, and although it was far from being straight after I finished it, I have to admit I’m pretty proud with how I managed an almost guaranteed disaster, and I can also say that it was super delicious: caramel mud cake, with milk chocolate ganache and caramelized pecan nuts with sea salt. Believe me when I say YUM. Most importantly, I made my husband happy, and considering how happy he makes me….it’s the biggest satisfaction!

So here is a little recipe for the next time you decide to caramelize nuts:

Ingredients: 

  • 175 gr. sugar
  • 55 gr. water
  • 500 gr. nuts of your choice
  • a touch of butter (optional)
  • sea salt (optional)

Method:

Cook the water and sugar together. When the syrup reaches a temperature of 116°C  add the nuts (roughly chopped gives a better result). At this stage the sugar will cool down and will look really funny. Don’t panic, keep cooking and don’t forget to stir all the time. Cook until the caramel gets a nice dark colour. At this point add a tiny piece of butter: this will make them shiny and easier to separate. Sprinkle with sea salt if you want.

Pour on a sheet of baking paper and let cool.

Eat like there’s no tomorrow and no such thing called diet 🙂

Mio marito ha compiuto 38 anni ieri!

Naturalmente avevo un piano fantasticoper festeggiare durante il weekend, e naturalmente ho dovuto cambiarlo all’ultimo minuto.

Avevo in testa questa idea per una torta, ma invece di realizzarla in tre giorni come da programma, mi è toccato improvvisare, e fare tutto in un pomeriggio.

Ok, la lezione del giorno è questa: ” MAI PREPARARE UNA TORTA QUANDO ANDATE DI FRETTA”. E quando lo farete comunque, nell’inevitabile momento in cui odierete tutto il mondo e vorrete buttare tutto dalla finestra, ricordatevi che io ve l’avevo detto!

Ed è esattamente quello che mi sono detta ieri, mentre la piccola diabolica torta in questione collassava a destra e a sinistra…. TE L’AVEVO DETTO IO!

Doveva essere una torta decorata in pasta di zucchero, ma come probabilmente saprete, se anche voi preparate torte del genere, tagliare e farcire di ganache una torta che è da poco uscita dal forno è praticamente una missione impossibile!

Bisogna essere onesti: certe torte, sono davvero un gran casino…questa lo è stata per me, e anche se, una volta finita, era tutto fuorchè dritta, devo ammettere che sono molto fiera di essere riuscita a salvare un disastro quasi assicurato, e devo anche dire che il risultato è stato davvero delizioso: mud cake al caramello, con ganache al cioccolato al latte e noci pecan caramellate con fior di sale.

Credetemi quando dico SLURP! La cosa più importante è che mio marito è stato felice, e, considerato quando lui rende felice me, mi sembra la più grande ricompensa.

Ecco una piccola ricetta per la prossima volta che vi verrà in mente di preparare delle noci caramellate.

Ingredienti:

  • 175 gr. zucchero
  • 55 gr. acqua
  • 500 gr. noci a scelta (nocciole, mandorle, noci di macadamia ecc.)
  • un fiocco di burro (facoltativo)
  • fior di sale (facoltativo)

Metodo:

Cuocete lo zucchero e l’acqua insieme. Quando lo sciroppo sarà ad una temperatura di 116 °C aggiungete le noci (preferibilmente tagliate grossolanamente). A questo punto lo zucchero si raffredderà e assumerà un aspetto preoccupante. Niente panico, continuate a cuocere, e non dimenticatevi di mescolare continuamente. Cuocete il tutto finchè il caramello non assumerà un bel colore intenso. Ora aggiungete un fiocco di burro, questo renderà le noci lucide e più facili da separare. Aggiungete un pizzico di fior di sale, se avete deciso di usarlo.

Versate su un foglio di carta da forno e lasciate raffreddare.

Mangiate, come se non ci fosse un domani e non esistesse quella strana cosa chiamata DIETA 🙂

 

 

 

White chocolate mud cake

[scorrete in basso per la versione in italiano]

This is a recipe from Planet Cake, Australia. I find this cake really delicious, moist, delicate and not too sweet. I very often use it as a base for my cakes and I really recommend it to you!

Ingredients:

  • 300 gr butter
  • 270 gr water
  • 300 gr white chocolate
  • 400 gr sugar
  • 150 self-raising flour
  • 300 gr plain flour
  • 3 eggs
  • salt
  • vanilla

DSCN2692

Method:

Prepare a 9″ cake tin, greasing it and lining it with baking paper.

Melt the butter on the stove with the water and the salt. Then, away from the heat, add the chocolate.

MIx all the dry ingredients in a bowl. Make awell in the centre and one by one add the rest of the ingredients, including the chocolate mixture.

Pour the mix in the cake tin and bake at 150 degrees Celsius until a skewer comes out clean and dry when inserted in the middle.

Happy baking! :)

Questa e’ una ricetta di Planet Cake, Australia. Mi piace molto, e’ morbida, delicata e non troppo dolce. La uso molto spesso come base per le mie torte e ve la consiglio!

Ingredienti:

  • 300 gr burro
  • 270 gr acqua
  • 300 gr cioccolato bianco
  • 400 gr zucchero
  • 150 farina con lievito oppure tipo 00 + un cucchiaino di baking powder*
  • 300 g farina 00
  • 3 uova
  • sale
  • vaniglia

Procedimento:

Preparate una teglia da 9 pollici (circa 24 cm), ungendola e foderandola di carta da forno, avendo l’accortezza di tagliarla, sui lati, qualche centimetro più alta del bordo della tortiera.

In un pentolino, fondete il burro con l’acqua ed il pizzico di sale, senza portare a bollore. Lontano dal fuoco aggiungete il cioccolato.

In una ciotola mescolate insieme tutti gli ingredienti secchi ed aggiungete via via tutti gli altri ingredienti, compreso il mix con il cioccolato.

Versate nella tortiera e infornate a 150 gradi.

Note

*Vi consiglio di procurarvi il baking powder, soprattutto se siete appassionati di dolci di provenienza anglosassone o americana. Il lievito chimico comunemente utilizzato in italia non funziona allo stesso modo, si attiva a contatto con l’umido, a differenza del baking powder che si attiva in parte per umidità e in parte per temperatura. Questo ci consente, per esempio, di lasciar riposare in frigo gli impasti prima di cuocerli per un’intera notte, ottenendo così un prodotto molto più saporito. Oltretutto il baking powder ha un potere lievitante 3 volte maggiore rispetto al comune lievito chimico. Provate a cercarlo nei negozi specializzati oppure su internet. Se proprio non riuscite a trovarlo, realizzatelo da soli unendo in parti uguali bicarbonato e cremor tartaro. In alternativa utilizzate la farina auto lievitante per torte che si trova comunemente sugli scaffali del supermercato, oppure  aumentate di 3 volte la quantità di lievito, ma rischierete di sentirne il sapore in bocca!

Happy baking! :)

Red Velvet cake

English: Red velvet cake.

credits: wikipedia

[scorrete in basso per la versione in italiano]

Ingredients:

-250 gr flour

-1 pinch of salt

-1 tbsp cocoa powder

-150 gr canola oil

-300 gr sugar

-200 gr butter milk

-1 tsp white vinegar

-2 eggs

-1 pinch of cinnamon

-1 tsp baking powder

-red food colour

Method:

Whip oil and sugar. Add one egg at the time, the vinegar, the colour and mix well.

Sift the flour with the spices, the baking powder and the cocoa powder. Add them to the mix alternating a little at the time with the buttermilk.

Grease a 9″ tin and line it with paper. Pour in the mix and bake in a preheated oven at 170°C  until a skewer inserted in the middle comes out dry.

Generally this cake is filled with cream cheese frosting, but I like to fill it with whatever makes me happy…white chocolate ganache, italian meringue frosting, buttercream…..ooooh, I’m hungry now!!

Happy Baking! =)

 

Ingredienti:

-250 gr farina

-1 pizzico di sale

-1 cucchiaio cacao

-150 gr olio di semi

-300 gr zucchero semolato

-200 gr latticello

-1 cucchiaino di aceto bianco

-2 uova

-1 pizzico di cannella

-1 cucchiaino di baking powder**

-colorante rosso alimentare

Metodo:

Mescolare l’olio e lo zucchero. Unire un uovo alla volta, l’aceto, il colorante e montare bene.

Setacciare insieme la farina con gli aromi ed il lievito.

Aggiungerli all’impasto alternando con il latticello.

Ungete una teglia da 20 cm e rivestitela di carta da forno. Versateci l’impasto e infornate nel forno preriscaldato a 170°C finche’ uno stecchino inserito nel centro non esca ben asciutto.

Generalmente questa torta si farcisce con il frosting al formaggio bianco tipico americano. Io pero’ la farcisco con quello che mi rende felice al momento….ganache al cioccolato bianco, meringa italiana, crema al burro….oooh, ho gia’ fame!!!

Happy baking! =)

Note

*So che in Italia il latticello e’ difficile da trovare. Io generalmente lo sostituisco con del latte a cui aggiungo alcune gocce di aceto o succo di limone e lo lascio riposare un po’.

**Vi consiglio di procurarvi il baking powder, soprattutto se siete appassionati di dolci di provenienza anglosassone o americana. Il lievito chimico comunemente utilizzato in italia non funziona allo stesso modo, si attiva a contatto con l’umido, a differenza del baking powder che si attiva in parte per umidità e in parte per temperatura. Questo ci consente, per esempio, di lasciar riposare in frigo gli impasti prima di cuocerli per un’intera notte, ottenendo così un prodotto molto più saporito. Oltretutto il baking powder ha un potere lievitante 3 volte maggiore rispetto al comune lievito chimico. Provate a cercarlo nei negozi specializzati oppure su internet. Se proprio non riuscite a trovarlo, reallizzatelo da soli con bicarbonato e cremor tartaro in parti uguali. In alternativa utilizzate la farina auto lievitante per torte che si trova comunemente sugli scaffali del supermercato, oppure  aumentate di 3 volte la quantità di lievito, ma rischierete di sentirne il sapore in bocca!