Cocoa and marzipan cake with whole pears

[scorrete in basso per la versione in italiano]

“..but I’m still touched by falling leaves
especially those falling on boulevards
especially chestnut leaves
and if kids are around
if it’s sunny
and I’ve got good news for friendship
especially if my heart doesn’t ache
and I believe my love loves me
especially if it’s a day I feel good about people
I’m touched by falling leaves
especially those falling on boulevards
especially chestnut leaves.”

Nazim Hikmet

You gotta love winter.

Especially if you decided to move to Sweden.

Me, I don’t like it, but I have started to appreciate the beauty of it, only since I moved here. Autumn goes so fast, I’m not even sure it is winter already….it is cold, but it is full of yellow, red and orange leaves everywhere and that is magical. Soon, they will be gone and everything will turn white. So I wanted to create a cake that could try to represent this very short period of the year, I hope you get the feeling.

So let’s say: winter is ok, with cake and hot chocolate. Deal?!

Some time ago I found a recipe for a cocoa and marzipan cake on Technicolor kitchen and I have decided to use it to make this cake. I have slightly adapted it and I am very pleased with the result!

torta con pere intere

For the poached pears:

  • 3 medium size pears, I used conference because they are delicious for baking
  • water to cover them, I used 1 liter
  • 25% sugar, I used 250 g.
  • you can add spices or flavours, like citrus peel, I didn’t because I figured out there was enough different flavours! 🙂

Start by taking the core out with the specific tool (the round one, the same that you use to make melon pearls!) from the bottom of the pears. What you want is to change their shape as little as possible. Now peel them and then bring them to boil and cook for about 10 minutes. Tip: boil the water in the kettle first, it will go much faster and it will be easier to avoid overcooking the pears!

For 1 loaf cake:

  • 200 g.  almond paste
  • 200 g. sugar (reduce the quantity, if using marzipan instead than almond paste, as it is sweeter)
  • 220 g. butter
  • 220 g. eggs
  • 4 g. salt
  • 210 g. all purpose flour
  • 45 g. bitter cocoa powder
  • 5 g. baking powder
  • vanilla powder (from the beans, not the chemical white powder! )
  • 120 g. milk
  • sliced almonds, to decorate
  • icing sugar, to decorate

cocoa cake with whole pears

Start with all the ingredients at room temperature.

Prepare the tin by greasing it with butter and dusting it with flour, then turn on the oven and 180 °C.

In a food processor or in a blender combine sugar and almond paste, mix until there are no big pieces of almond paste left. Then mix to the butter and salt and whip with a whisk until nice and airy (if you used the food processor, you can directly add the butter in, it works. The blender though, doesn’t. If you have a mixer, just use the paddle tool for the whole thing.)

Add the eggs a little bit at the time and keep whisking. Then add the flour, cocoa, baking powder and vanilla and mix just until you have a smooth mix. Do not over mix the flour. Add the milk at the end.

Pour a little bit of cake mix on the bottom of the tin, about 2 cm. thick. Place the pears over the mix, I put them straight in a line but you can put them however you want them. Now, if you have it, add the rest of the cake batter with a piping bag, if you don’t have or don’t know how to use a piping bag, do it with a spoon making sure that you reach everywhere.

Sprinkle the almonds on the top and bake for about 1 and half hours, making sure the cake doesn’t get too dark on the top, if it does, lower the temperature of the oven to 160. Always check with a tooth pick that the cake is dry inside before removing it from the oven, consider that the pears will release their juice, so insert the tooth pick far from the pears 😉

Let it cool completely in the tin and then carefully take it out. If you have troubles with it, just place it for a few seconds in hot water and it will help it to come out!

Now slice it and see…the pears are stuffed with cake! Pretty cool, uh?! 😀

torta con pere interecake with whole pears

Happy baking and happy autumnwinter!

“Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
Soprattutto se sono ippocastani
soprattutto se passano dei bimbi
soprattutto se il cielo è sereno
soprattutto se ho avuto, quel giorno,
una buona notizia
soprattutto se il cuore, quel giorno,
non mi fa male
soprattutto se credo, quel giorno,
che quella che amo mi ami
soprattutto se quel giorno
mi sento d’accordo
con gli uomini e con me stesso.
Veder cadere le foglie mi lacera dentro
soprattutto le foglie dei viali
dei viali d’ippocastani.”

Nazim Hikmet 

Bisogna essere amanti dell’inverno.

Specialmente se ci si è trasferiti in Svezia.

A me non piace, ma ho cominciato ad apprezzarne la bellezza da quando mi sono trasferita qui. L’autunno passa talmente veloce che non ho ancora capito se l’inverno poi, è già cominciato… fa freddo, ma le strade sono ancora piene di foglie gialle, rosse e arancioni e questo è davvero magico. Presto, tutto si tingerà di bianco. Così ho voluto cercare di preparare una torta che rappresentasse al meglio questa corta stagione, spero che ne percepiate l’atmosfera.

Ok, diciamo che l’inverno va bene, con torta e cioccolata calda. Affare fatto?!

Qualche tempo fa ho trovato una ricetta di  Technicolor kitchen per una torta con cacao e marzapane e ho deciso di utilizzarla per questo dolce. L’ho leggermente modificata e sono molto contenta del risultato!

torta con pere intere

Per le pere :

  • 3 pere di media dimensione, io usato le conference perché sono deliziose per i dolci!
  • acqua a coprire, io ne ho usata 1 litro
  • 25% zucchero, io ne ho usati 250 g.
  • potete anche aggiungere spezie o aromi, per esempio la scorza degli agrumi. Io non l’ho fatto perchè questa torta ha già molti sapori diversi!

Cominciate togliendo il torsolo della pera con l’apposito utensile (non so se avete presente quello che si usa anche per fare le perle di melone!) partite dal basso- l’idea è quella di togliere il centro cercando di mantenere la forma il più intatta possibile. Pelate poi le pere e portatele a bollore con l’acqua e lo zucchero. Cuocetele per circa 10 minuti. Consiglio: partite già da acqua bollente, farete molto prima ed eviterete di scuocere le pere!

Per una torta in uno stampo da plum cake:

  • 200 g.  pasta di mandorle
  • 200 g. zucchero (riducete la quantità se usate il marzapane al posto della pasta di mandorle, perché è più dolce)
  • 220 g. burro
  • 220 g. uova
  • 4 g. sale
  • 210 g. farina 00
  • 45 g. cacao amaro
  • 5 g. baking powder
  • polvere di vaniglia (realizzata tritando bacche secche!)
  • 120 g. latte
  • mandorle filettate, per decorare
  • zucchero a velo

torta con pere intere

Cominciate con tutti gli ingredienti a temperatura ambiente.

Preparate lo stampo, imburratelo e infarinateo, eliminado la farina in eccesso. Scaldate il forno a 180 °C.

In un food processor (robot da cucina) o frullatore frullate lo zucchero con la pasta di mandorle, fino a che non ci siano più grossi pezzi di pasta. Se avete usato un robot da cucina, aggiungete direttamente il burro e il sale e montate fino ad ottenere un composto bianco e morbido, nel frullatore invece non funziona. Se avete una planetaria invece,  usate la foglia dall’inizio alla fine del procedimento. Aggiungete le uova poco alla volta continuando a montare. Ora aggiungete i restanti ingredienti e mescolate fino a che siano ben incorporati. Fate attenzione a non mescolare più del necessario. Aggiungete per ultimo il latte.

Versate un poco di impasto sul fondo dello stampo, circa due centimetri. Aggiungete le pere, io le ho messe dritte in fila, ma potete anche scegliere un’altra posizione. Poi con l’aiuto di un sac à poche aggiungere il restante impasto intorno alle pere. Se volete potete farlo anche con un cucchiaio, facendo attenzione a riempire per bene tutto lo stampo!

Cospargete di mandorle filettate e infornate per circa un’ora e mezza, facendo comunque la prova stecchino prima di sfornare. Se il dolce dovesse prendere troppo colore in forno, abbassate la temperatura a 160. Abbiate cura di fare la prova stecchino lontano dalle pere, che rilasceranno molto succo! 😉

Lasciate raffreddare completamente prima di sformare, e se doveste avere problemi immergete il fondo dello stampo in acqua calda per pochi minuti, sarà più facile staccare il dolce.

Provate a tagliarlo e vedrete….che le pere sono ripiene di torta! Bello, no?! 😀torta con pere intere

torta con pere intere

Buona merenda e buon autunnoinverno!

Advertisements

The ultimate swedish cinnamon roll recipe

[scorrete in basso per la versione in italiano]

As you probably know by now, lately I have been conducting a research on Kanelbullar (Swedish cinnamon rolls). I mean, it’s kind of compulsory for a pastry chef that moves to Sweden, right? So, my research basically consisted in baking and eating, eating and baking, until I managed to find the perfect roll.

Right before Christmas, I found an amazing recipe from Call me cupcake , one of my favourite blogs. Look no further, we have a winner!

I made this a few times already and it has always been a huge success.

I’ve used it to make a wreath as a Christmas present, but it works just as fine to make little rolls.

The recipe is a mix between two swedish classics: the cinnamon rolls, and the saffron buns. I actually prefer the version with the saffron and the orange, but if you want, you can use just cinnamon and cardamom for the original Kanelbulle taste.

I made just a few changes, but the original recipe is delicious as it is, and you can find it here.

Here is what you need to make 1 wreath:

Ingredients for the dough:

  • 12 g fresh yeast or 4 gr. dehydrated yeast
  • 40 g butter
  • 1/2 cup (125 ml) milk
  • 1/2 g saffron
  • 25 g granulated sugar
  • 1/4 tsp salt
  • 1 tsp cardamom
  • 200 g all purpose flour

For the filling: 

  • 50 g softened butter
  • 25 g granulated sugar
  • 1/2 tbsp cinnamon
  • 1/4 tsp cardamom
  • 1 tsp vanilla powder
  • the zest from 1 orange
  • Pinch of salt

For the egg wash: 

  • 1 egg
  • 2 tbsp cream
  • a pinch of sea salt

Method:

Sprinkle the yeast in a bowl.

Melt the butter in a saucepan with the spices, to release the flavour.

Add the milk and check the temperature. When it reaches 28°C, pour it over the yeast and dissolve.

Now add the sugar and half of the flour. Mix a little, then add the salt and the rest of the flour.

Work the dough until is smooth and elastic, and leave it to proof  in the bowl, loosely covered with cling film, in a warm place but not too hot (never on the radiator!) for about 1 hour.

Meanwhile, mix all the ingredients for the filling and set aside.

When the dough has doubled in size, dust the table with flour and roll it out to a rectangle of 55×25 cm. Spread with the filling mixture and start rolling lengthwise. Now, if you want to make rolls, just put the log in the fridge for a little bit and then cut slices about 2 cm thick. If you want to continue with the wreath, keep reading.

With a sharp knife, cut the log in 2, lengthwise, starting from about 5 cm from the extremity (I find this easier, rather than having 2 loose halves, and you won’t need to join the two parts back together afterwards). Twist, with the filling layers facing up, and transfer onto a baking tray covered with baking paper. Join the two extremities together to form a wreath. Cover loose with cling film again and leave to proof until it doubles in size again and heat the oven to 200°C.

When ready to bake, brush the wreath with the egg wash and sprinkle with sugar.

Bake for about 15-20 minutes.

Decorate as you like. As I used this as a Christmas present, this is how I have done it:

Of course you can decorate it as you prefer…just use your imagination!

I hope you will enjoy this recipe as much as I do!

Happy baking!

Come probabilmente già sapete, ultimamente ho condotto una ricerca per trovare il Kanelbulle (girella alla cannella svedese ) ideale. Mi sembra obbligatorio, per una pasticciera che si trasferisce in Svezia! La mia ricerca in buona sostanza consisteva in 2 fasi: la preparazione, e l’abbuffata, fino a trovare la girella perfetta.

Poco prima di Natale, mi sono imbattuta in una fantastica ricetta del blog  Call me cupcake , uno dei miei blog preferiti. Non c’è bisogno di guardare altrove, abbiamo un vincitore!

Ho già realizzato questa ricetta parecchie volte ed ha sempre riscontrato un grande successo. L’ho usata per preparare una corona da regalare a Natale, ma va benissimo anche per delle piccole girelle.

Questa ricetta è un mix di due classici svedesi: le girelle alla cannella, e i panini dolci allo zafferano. I preferisco la versione con lo zafferano e l’arancia, ma, per l’originale kanelbulle, avrete bisogno soltanto di cardamomo e cannella.

Ho apportato solo qualche piccolo cambiamento alla ricetta originale, che va benissimo anche così com’è, e la potete trovare in inglese qui.

Ecco cosa vi occorre per una ciambella:

Ingredienti per la pasta:

  • 12 g lievito fresco oppure 4 gr. lievito disidratato
  • 40 g burro
  • 1/2 tazza (125 ml) latte
  • 1/2 g zafferano
  • 25 g zucchero
  • 1/4 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino cardamomo
  • 200 g farina 00

Per il ripieno:

  • 50 g burro morbido
  • 25 g zucchero
  • 1/2 cucchiaio di cannella
  • 1/4 cucchiaino di cardamomo
  • 1 cucchiaino di polvere di vaniglia
  • le zeste di 1 arancia
  • 1 pizzico di sale

Per dorare:

  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di panna
  • 1 pizzico di fior di sale

Metodo:

Sbriciolate il lievito in una ciotola.

In un pentolino, scaldate il burro con le spezie, per cominciare a far uscire gli aromi. Aggiungete il latte freddo e controllate la temperatura. Arrivati a 28°C, versate sul lievito e scioglietelo bene.

Aggiungete lo zucchero e la metà della farina, mescolate, poi aggiungete il sale e la restante farina.

Lavorate fino ad ottenere un impasto elastico e liscio. Coprite con della pellicola senza schiacciare l’impasto e lasciatelo lievitare, nella ciotola, in un posto tiepido ma non caldo (mai sul termosifone!) per circa un’ora.

Nel frattempo, mescolate tutti gli ingredienti per il ripieno e mettete da parte.

Quando l’impasto sarà duplicato in volume, spolverate una superficie di farina e stendetelo fino a formare un rettangolo di 55×25 cm. Con l’aiuto di una spatola stendete la farcia e cominciate ad arrotolare per la lunghezza (per ottenere un rotolo lungo 55 cm). Ora, se volete realizzare delle girelle, mettete il rotolone nel frigo per qualche minuto e poi tagliate delle fette di circa 2 cm di spessore. Se invece volete continuare con la ciambella, proseguite la lettura.

Con un coltello affilato, tagliate il rotolo a metà, sempre nel senso della lunghezza, partendo da circa 5 cm sotto l’estremità ( trovo questo sistema più facile, piuttosto che avere due metà separate da intrecciare, e oltretutto in questo modo eviterete di doverle rimettere insieme successivamente). Intrecciate le due metà, mantenendo gli strati di cannella ben visibili, verso l’alto. Trasferite la treccia su una placca coperta di carta da forno e unite le due estremità per formare la corona. Coprite senza schiacciare con la pellicola, lasciate a lievitare e nel frattempo accendete il forno a 200 °C.

Quando sarà pronta per essere infornarnata, spennellate con il mix per dorare e spolverate di zucchero semolato.

Cuocete per circa 15-18 minuti.

Decorate come preferite. Io l’ho usata come regalo di Natale, quindi l’ho decorata così:

Chiaramente voi decoratela come più vi piace…usate la fantasia!

Spero che questa ricetta vi piacerà tanto quanto piace a me!

Happy baking!

Pumpkin and spice bread

[scorrete in basso per la versione in italiano]

This is a recipe I’ve originally posted for Thanksgiving in America, so I thought it was a good chance to post a  recipe with pumpkin, but (here at least) it’s still the cold season, so I think these flavours are just great!

So this is the recipe to make a delicious pumpkin and spice bread. It makes 2 loafs of 22 x 12 cm, but of course you could think of making smaller or bigger ones just by dividing or multiply the quantities.

Ingredients:

-240 gr. eggs

-500 gr. sugar

-110 gr. canola oil

-420 gr. flour

-8 gr.  baking powder

-8 gr. baking soda

-6 gr . ground cinnamon

-3 gr. ( or a teaspoon) ground nutmeg

-3 gr. ground cloves

-3 gr. all spice

-the grains of 1 vanilla bean

-3 gr. salt

-500 gr. pumpkin puree

-160 gr. water

Process:

Don’t get scared by all the ingredients, this is actually really easy to make! In a big bowl, mix the eggs with the vanilla, the sugar and the oil.

On a side, sift together all the dry ingredients and add the salt. Pour on the egg mix and mix with a wooden spoon until combined. Then add the puree and the water and mix until smooth.

Pour into the tins, greased and dusted with flour.

Cook in a pre-heated oven at 180° C for 1 hour and 15 minutes carefully lowering the temperature of the oven if the cake gets too brown.

Happy baking!

Questa è una ricetta che ho inizialmente condiviso per il giorno del ringraziamento in America, quando la zucca è d’obbligo, ma questi sono comunque sapori molto adatti alla stagione invernale, così ve lo ripropongo.

Questa ricetta è per 2 stampi da plum cake da 22 cm x 12 cm.

Ovviamente, potete realizzarne di più piccolini, o di più grandi, semplicemente dividendo o moltiplicando le dosi.

Ingredienti

-240 gr. uova intere

-500 gr. zucchero semolato

-110 gr. olio di semi

-420 gr. farina

-8 gr.  baking powder *

-8 gr. bicarbonato

-6 gr . cannella in polvere

-3 gr. ( oppure un cucchiaino raso) di noce moscata in polvere

-stessa quantità di chiodi di garofano in polvere

-stessa quantità di all spice **

-i grani di 1 bacca di vaniglia

-3 gr. di sale

-500 gr. di purea di zucca

-160 gr. di acqua

Procedimento

Non fatevi intimorire da tutti questi ingredienti, il procedimento è facilissimo! Mescolate insieme in una ciotola capiente le uova, lo zucchero, la vaniglia e l’olio.

A parte, setacciate insieme tutti gli ingredienti secchi e aggiungete il sale.

Unite al composto di uova e mescolate con un cucchiaio di legno, oppure se preferite, in planetaria, usando la foglia, a velocità bassa. Infine aggiungete la purea di zucca e l’acqua mescolando fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Versate negli stampi precedentemente imburrati e infarinati.

Infornate in forno pre-riscaldato a 180° C per 1 ora e 15 minuti, abbassando regolarmente la temperatura del forno man mano che il dolce prende colore.

Note

*Vi consiglio di procurarvi il baking powder, soprattutto se siete appassionati di dolci di provenienza anglosassone o americana. Il lievito chimico comunemente utilizzato in italia non funziona allo stesso modo, si attiva a contatto con l’umido, a differenza del baking powder che si attiva in parte per umidità e in parte per temperatura. Questo ci consente, per esempio, di lasciar riposare in frigo gli impasti prima di cuocerli per un’intera notte, ottenendo così un prodotto molto più saporito. Oltretutto il baking powder ha un potere lievitante 3 volte maggiore rispetto al comune lievito chimico. Provate a cercarlo nei negozi specializzati oppure su internet. Se proprio non riuscite a trovarlo, realizzatelo in casa, unendo in parti uguali bicarbonato e cremor tartaro. In alternativa, utilizzate la farina auto lievitante per torte che si trova comunemente sugli scaffali del supermercato, oppure  aumentate di 3 volte la quantità di lievito, ma rischierete di sentirne il sapore in bocca!

** La all spice ha un nome che puo’ trarre in inganno. In realtà non si tratta di un mix di spezie ma di una spezia sola, il cosiddetto pepe giamaicano.

Se non riuscite a reperirlo, provate a realizzare un mix di spezie in polvere quali zenzero, anice stellato, noce moscata, chiodi di garofano e cannella…giocate un po’ con le spezie fino ad ottenere un prodotto di vostro gradimento.

Happy baking!